Attrice Ekaterina Elanskaya: biografia con foto

Anonim

Ekaterina Elanskaya è nata a Mosca in un pomeriggio autunnale il 13 settembre 1929. I suoi famosi genitori (l'attore e regista Ilya Yakovlevich Sudakov e l'attrice Klavdiya Yelanskaya) in gran parte hanno predeterminato il modo di vivere della figlia. L'arte del teatro, che negli occhi della ragazza è stata incarnata dai genitori in varie immagini di scena, ha affascinato Catherine sin dall'infanzia.

Primi passi in una carriera

Dopo essersi diplomata a scuola, Catherine Elanskaya, un'attrice (vedi foto sotto), studia al Moscow Art Theatre Studio. La sua insegnante era A. M. Karev. Era lì che era destinata ad incontrare il primo amore. Era un aspirante attore Viktor Korshunov. Si incontrarono per diversi anni e, due anni dopo aver completato gli studi alla Moscow Art Theatre School (1953), si sposarono. Ben presto, la coppia ebbe un figlio, Alexander.

Fu allora che Catherine Yelanskaya divenne l'attrice ricercata del Maly Theatre. È riuscita perfettamente a immagini completamente diverse, e l'emozione e la profondità della performance hanno portato al fatto che spesso ha ottenuto i ruoli principali nelle esibizioni. Opere particolarmente vivaci del tempo sono "Quando le lance si spezzano" (Lydia), "Vassa Zheleznova" (Lyudmila), "Dottore in Filosofia" (Slavka), "Canto del Vento" (Kornosaya) e altri.

L'inizio del lavoro del regista

Catherine Elanskaya - attrice, ovviamente, talentuosa. Ma oltre alla recitazione, era molto interessata alla regia. È per questo che è andata a studiare alla scuola di specializzazione GITIS. Qui insegnò Maria Knebel, famosa insegnante di quel tempo, che era l'idolo di Yelanskaya. Dopo la laurea, negli anni '60 ha provato a lavorare alla regia. Le sue esibizioni in qualche modo attirarono immediatamente il pubblico e divennero molto popolari. E come regista, lavora in diversi teatri di Mosca contemporaneamente.

Ad esempio, nel teatro Stanislavsky mette su "Robin Hood" e "Il piccolo principe", nel Teatro Yermolova - "Mese nel villaggio", in "Sovremennik" - "Taste of Cherries", nel WTO Literary and Dramatic Theatre - "Bereg".

successo

Tali attori popolari come Oleg Dal, Georgy Burkov, Alexander Kalyagin, Ekaterina Vasilyeva e altri hanno partecipato alle sue esibizioni. Va notato che Ekaterina Yelanskaya ha sempre affrontato molto responsabilmente la formazione del cast nelle sue esibizioni, ogni volta pensando a come un attore particolare sarà in grado di incarnare il suo eroe sul palco. Il suo desiderio di audace sperimentazione e le scoperte inaspettate del regista hanno portato alla popolarità delle produzioni di questa donna di talento. La maggior parte delle sue esibizioni sono state girate e più di una volta sono state trasmesse in televisione. Molte delle produzioni sono diventate parte del fondo d'oro della TV sovietica.

Probabilmente fu allora che smisero di parlare di lei come la figlia di genitori famosi. Elanskaya è stata in grado di dimostrare di essere una persona indipendente e di manifestarsi in varie aree dell'attività teatrale.

E. Elanskaya - un innovatore e sperimentatore

Le idee innovative non sono esaurite. Al contrario, Catherine Ilinichna iniziò a sognare di creare un teatro completamente nuovo, diverso da quello esistente. Sognava di realizzare grandi idee, che secondo gli standard di quel tempo sembravano essere pazze per molti. Era particolarmente affascinata dal sogno di trasformare l'auditorium. Nell'opera "Mail to the South", che si è svolta nella sala da concerto del nome di P. I. Tchaikovsky, Ekaterina Yelanskaya è riuscita a farlo in parte. L'anfiteatro e il palco sono stati combinati in un grande emisfero, che ha cambiato la percezione dello spettatore di tutto ciò che accade nel gioco. Altri lavori sono stati presentati sullo stesso principio: "Povera gente" e "Lì, molto lontano".

Teatro "Sfera"

Nel 1981, Ekaterina Yelanskaya divenne direttore artistico di un famoso teatro metropolitano. Questo è il teatro "Sfera". Inizialmente, "Sphere" era situato nella Casa della Cultura della pianta "Kauchuk", situata a Plyushchikha. E nel 1984 un edificio fu costruito appositamente per il teatro nel territorio del Giardino dell'Ermitage. Il progetto dell'edificio è stato compilato e tradotto in realtà dagli sforzi congiunti di tre persone. Il generatore di idee, naturalmente, era Ekaterina Ilyinichna, e l'artista principale del teatro V. Soldatov e l'architetto N. Golas incarnavano le sue idee. Hanno realizzato il vecchio sogno di Yelanskaya di creare uno spazio sferico. L'unicità dell'idea era innegabile. La sala era un grande anfiteatro circolare, tutti i luoghi in cui erano rimovibili e potevano essere trasformati a seconda delle sfumature della produzione. All'interno dell'anfiteatro c'erano diverse fasi. Uno di essi era più grande degli altri e occupava la parte centrale, mentre il resto era situato alla periferia. Dopo l'apertura del teatro rinnovato, un enorme numero di spettatori ha raggiunto lì. Dopotutto, c'era l'unica sala a Mosca dove ogni ospite era un partecipante particolare in tutti gli eventi della performance, e non solo guardato dall'esterno.

Il capo permanente del teatro "Sfera"

Negli ultimi due decenni del secolo scorso, Ekaterina Yelanskaya, le cui foto sono ora raramente viste nei media, dirigendo il Teatro Sphere, ha dimostrato ancora una volta il suo talento come regista e manager. Molte esibizioni messe in scena in quel momento sono state discusse a tutti i livelli. Il pubblico ha accolto con entusiasmo le nuove opere di Catherine Ilinichna. Le più famose interpretazioni: "Live and Remember" di V. Rasputin (1984), "The Seagull" di A. P. Chekhov (1987), "Fatal Eggs" di M. Bulgakov (1989), "The Kingdom - on the Table!" Di il dramma di H. Ibsen, "Lolita" basato sul romanzo di V. Nabokov (1996), ecc. E la produzione basata sul romanzo di Mikhail Bulgakov "The Theatre Romance" (1985) può essere definita un biglietto da visita di "Sphere".

E quando nel 2003 si aprì la fase della camera, un nuovo flusso di spettatori raggiunse il teatro. Ekaterina Yelanskaya, la cui biografia è per sempre connessa con Sphere, ha invitato sperimentatori sperimentali che hanno incarnato le loro idee audaci sul palcoscenico da camera. Tra queste produzioni si può attribuire la performance del regista A. Parr "Freeloader" di I. Turgenev, "Oh, quanto è buono questo mondo!" Regia di A. Korshunov (figlio di Yelanskaya) secondo E. Broshkevich. E Ekaterina Ilyinichna stessa, oltre a dirigere il teatro, continuò a dedicarsi alla regia, il cui risultato fu la produzione di Heaven and Hell basata sul lavoro di P. Merime.

famiglia

La moglie di E. Yelanskaya - Viktor Korshunov - ha dedicato molti anni a lavorare nel teatro di Maly, avendo eseguito un gran numero di ruoli diversi. E dal 1985, ha diretto. V. Korshunov è morto il 17 aprile 2015. Ha sopravvissuto alla moglie da quasi due anni. La stessa Ekaterina Ilyinichna è morta il 16 luglio 2013. Lei riposa nel cimitero di Novodevichy.

Il figlio e i nipoti di una famosa coppia sposata continuano il lavoro dei loro primi genitori. Alexander Korshunov è ancora un attore del Maly Theatre. Anche Stepan e Claudia (nipoti) hanno deciso di diventare attori. Molti sottolineano la somiglianza della nipote di Claudia con sua nonna.

In effetti, Klavdiya Korshunova ed Ekaterina Elanskaya sono molto simili. Filmografia della giovane attrice K. Korshunova: "Soldier Decameron", "Alexander Garden", "977". E il nipote della famosa attrice e regista Stepan può essere spesso visto sui palchi del Maly Theatre e del Teatro Sfera.

Articoli Interessanti

Balletto "Corsair": contenuti, autori, attori

La serie "Subito dopo la creazione del mondo": attori e ruoli

Yakusheva Ada: biografia, educazione e famiglia, carriera musicale, causa della morte

Meyer Lansky: biografia, famiglia, background e attività